Delirio di Nicola Alberto Orofino, con Alice Ferlito e Francesco Bernava, porta in scena la difficoltà di comunicazione

Delirio di Nicola Alberto Orofino, con Alice Ferlito e Francesco Bernava, porta in scena la difficoltà di comunicazione

La difficoltà della comunicazione, la parola che si disarticola, la gestualità quasi priva di senso. Questi temi, tanto cari al drammaturgo romeno Eugène Ionesco, rappresentano il fulcro intorno a cui ruota lo spettacolo Delirio di Nicola Alberto Orofino che sarà in scena sabato 4 maggio, ore 21 (replica domenica 5 maggio ore 18) al Piccolo Teatro della Città di Catania, nell’ambito della Stagione Nuovoteatro impaginata dal Teatro della Città. Tratta, appunto, da “Delirio a due” e “La Cantatrice Calva” di Ionesco, la pièce è prodotta da Mezzaria Teatro in collaborazione con Senza Misura Teatro e vede in scena i bravissimi Alice Ferlito e Francesco Bernava nei panni di due compagni di vita che accompagneranno gli spettatori in un interessante viaggio nel mondo del drammaturgo romeno.  «Un uomo e una donna in scena- spiega Nicola Alberto Orofino – Alice e Francesco, marito e moglie, compagni di vita. Conoscono tutto l’uno dell’altra e tra loro non è necessaria alcuna forma di comunicazione. I loro dialoghi sembrano non avere più ragioni di esserci, ma loro non desistono e continuano a raccontarsi. Il loro è un dialogo senza ragioni: un dialogo, per definizione, “delirante”, ”assurdo”. Si tratta di un viaggio nel prolifico mondo “senza logica”che ha fornito ragioni, spiegazioni e motivazioni alle donne e agli uomini del ‘900 e che nel nuovo millennio necessita di nuove prospettive interpretative».

Delirio

tratto da “Delirio a due” e “La Cantatrice Calva” di E. Ionesco
con  Alice Ferlito e Francesco Bernava
adattamento e Regia di Nicola Alberto Orofino
scenografia, costumi e disegno luci Vincenzo La Mendola
assistente alla regia Gabriella Caltabiano
organizzazione  Filippo Trepepi

Catania, Piccolo Teatro della Città,
sabato 4 maggio, ore 21 e domenica 5 maggio, ore 18
Prezzo biglietto 15 euro (ridotto studenti universitari 10 euro)

Nessun commento ancora

lascia un commento